Colf e badanti | Cafuil
HomeServiziCold e badanti

Tutto l'aiuto necessario
per gestire chi ti aiuta in casa.

Colf cafuil

SERVIZIO COLF E BADANTI cos'è

Il CAF UIL offre un valido aiuto nella predisposizione di tutti i documenti idonei all’assunzione, variazione, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro domestico (colf, badanti, baby-sitter, ecc.) e nella compilazione delle buste paga mensili e dei bollettini trimestrali di versamento dei contributi, garantendo ai soggetti interessati il rispetto della norma e dei diritti/doveri riconosciuti dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Domestico.

Presso il CAF UIL si può:

  • Predisporre il contratto di assunzione e/o lettera di assunzione nel rispetto del CCNL del Lavoro domestico;
  • Compilare i prospetti paga mensili, nonché la tredicesima mensilità ed il modello CUD;
  • Calcolare i contributi previdenziali e compilare i modelli MAV per il versamento trimestrale all’INPS;
  • Predisporre ed aggiornare il prospetto ferie, malattia, maternità, infortunio;
  • Predisporre il prospetto del trattamento di fine rapporto (T.F.R.) e, a seguito della cessazione di un rapporto di lavoro, la liquidazione delle competenze maturate;
  • Predisporre le comunicazioni obbligatorie INPS.

Agevolazioni fiscali per il datore di lavoro

Il datore di lavoro può usufruire di agevolazioni fiscali, in fase della propria dichiarazione dei redditi (mod. 730 o Unico PF), per i contributi versati all’Inps per la propria colf o l’assistente familiare (badante) regolarmente assunta. La deduzione fiscale per la colf si può sommare alla detrazione prevista per l’assistente familiare, e viceversa.

Nel caso di assunzione “Colf”:

Il datore di lavoro può dedurre dal proprio reddito complessivo i contributi previdenziali obbligatori versati all’INPS, per un importo massimo di Euro 1.549,37 l’anno. A tal fine è tenuto a conservare le ricevute di pagamento bollettini MAV.

Nel caso di assunzione “Assistente familiare (Badante)”:

Il datore di lavoro può detrarre dall’imposta lorda il 19% delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza di persone non autosufficienti, per un importo massimo di Euro 2.100,00 l’anno. La detrazione spetta al soggetto non autosufficiente o ai familiari che sostengono la spesa, purché il suo reddito complessivo non supera Euro 40.000.

E’ necessario disporre di:

  • certificato medico, rilasciato da un medico specialista o generico, che attesti la condizione di non autosufficienza;
  • ricevute delle retribuzioni erogate, firmate dall’assistente familiare.

Prestazioni assistenziali per il lavoratore

I lavoratori domestici possono accedere alle prestazioni pensionistiche, nonché assicurative, a carico di INPS, INAIL e del Sistema Sanitario Nazionale se in possesso dei requisiti di legge e se il datore di lavoro versa regolarmente i contributivi all’INPS.

Inps

  • Assegno per il nucleo familiare
  • Indennità di disoccupazione
  • Indennità di maternità
  • Assegno di invalidità
  • Pensione (inabilità, anzianità, vecchiaia, ai superstiti o di reversibilità)

Inail

  • Indennità giornaliera per inabilità temporanea assoluta
  • Rendita per inabilità permanente
  • Rendita ed assegno una tantum ai superstiti in caso di morte
  • Altre prestazioni particolari connesse all’infortunio (cure mediche, chirurgiche, ambulatoriali, ecc.)

Servizio Sanitario Nazionale

  • Assistenza sanitaria (medica, farmaceutica, ospedaliera, ambulatoriale, specialistica)

Numero verde

800 933345

Scopri il servizio

#DaCasaTua

Il CAF UIL S.p.A. è il Centro di Assistenza Fiscale costituito dalla Unione Italiana del Lavoro (Autorizzazione del Ministero delle Finanze n° 00021)

Privacy Policy
Cookie Policy

CAF UIL Nazionale

Sede legale:
Via Castelfidardo 43 - 00185 RM
Tel: 06.86.226.31
Mail: [email protected]

DPO CAF UIL